MENU

Comune di Fonte Nuova

“UNA CIURMA ECOLOGICA ALL’ ARREMBAGGIO PER DIFENDERE L’AMBIENTE”

Ambiente e scuole, non si fermano! ATI (Paoletti Ecologia, Etambiente) e il Comune di Fonte Nuova riconoscono l’impegno e la creatività delle scuole per il progetto didattico “Capitan cestino: alla ricerca della plastica perduta!” con una PREMIAZIONE ONLINE

FONTENUOVA, 8 Giugno 2020 – Grande successo per la giornata conclusiva di premiazione del progetto didattico di sensibilizzazione al riciclo e alla raccolta differenziata promosso, per l’anno scolastico 2019/2020 dall’ATI (Paoletti Ecologia, Etambiente) e dal Comune di Fonte Nuova, “CAPITAN CESTINO: alla ricerca della plastica perduta!”, svoltasi online.

Le scuole che avevano aderito al progetto, nonostante il difficile ed inaspettato momento dettato dall’emergenza COVID-19 non hanno, infatti, interrotto i lavori iniziati intorno al progetto ambientale e per dare merito e seguito a questo impegno encomiabile e all’entusiasmo dimostrato dagli alunni, ATI e Comune di Fonte Nuova hanno deciso di organizzare una giornata di premiazioni online e celebrare così, tutti insieme, lo straordinario lavoro svolto da alunni ed insegnanti.

Questa nuova modalità di premiazione vuole testimoniare del fatto come l’Azienda ed il Comune si siano mossi fin da subito per trovare soluzioni alternative, che potessero adattarsi a questa fase difficile della nostra quotidianità e per portare a conclusione un progetto, quello didattico, da sempre al centro della programmazione e della mission aziendale.

La conclusione del progetto didattico è stata fissata in questa giornata importante, in cui si celebra la “Giornata Mondiale degli Oceani” per aggiungere valore ad un appuntamento già importante, che pone al centro del dialogo sulla riduzione della plastica le nuove generazioni, speranza concreta per il futuro del nostro ecosistema.

Il progetto “CAPITAN CESTINO: alla ricerca della plastica perduta!” ha affrontato l’importante tematica della riduzione e della corretta gestione dei rifiuti d’imballaggi in plastica monouso e propone agli alunni di arruolarsi nella ciurma di Capitan Cestino. La versatilità e la resistenza della plastica hanno rivoluzionato le nostre vite ma la diffusione di oggetti monouso e imballaggi richiede una gestione responsabile e consapevole del loro “fine vita”. L’intento è stato quello di porre l’accento sul fatto che l’inquinamento da plastica è diventata una delle sfide ambientali più attuali e sentite a livello mondiale, principalmente nei mari e negli oceani, dove si calcola che ogni anno un’inadeguata gestione dei rifiuti provochi la presenza di 8 milioni di tonnellate di materiali plastici, che contaminano le acque e i pesci che mangiamo.

Gli alunni, in questi mesi, hanno segnato sul loro DIARIO DI BORDO, previsto dal progetto, tutte le azioni messe in atto per ridurre e promuovere un uso sostenibile delle materie plastiche. Inoltre, i ragazzi che hanno aderito al progetto, hanno dato libero sfogo alla loro fantasia e creatività realizzando originali opere d’arte su queste tematiche.

Alla premiazione, presente una rappresentanza degli oltre mille alunni che hanno partecipato al progetto, insieme all’assessore dell’Ambiente del Comune di Fonte Nuova Martina Traini e il Responsabile dell’ATI per Fonte Nuova Matteo Lombardi.

«Grande partecipazione degli Istituti Scolastici – il commento dell’assessore dell’Ambiente del Comune di Fonte Nuova Martina Traini – come sempre, a dimostrazione del fatto che credono nella volontà di trasmettere grandi valori ai giovani di oggi, valori quali, tra i tanti, il rispetto verso l’ambiente e verso il nostro mondo. I bambini saranno la nostra ancora di salvezza e l’unica vera speranza per un mondo migliore, perciò, puntare sulla loro istruzione e sensibilizzazione è gesto di grande lustro, pertanto grande riconoscenza da parte di tutti noi verso l’immenso lavoro svolto dalle insegnanti e degli insegnati dei quali, quest’anno più che mai, si sono sottolineati il loro impegno e la loro volontà. In un anno particolare come questo, nulla si è lasciato al caso, anzi, forse c’è da dire che mai come in questo inizio anno, si è capita la vera importanza della Scuola e del lavoro delle e dei docenti. Il Comune e l’ATI sono grate agli Istituti, tutti, per la grande partecipazione, perché con proposte divertenti, si vanno a toccare temi sensibili da divulgare. Un grazie e un plauso particolare vanno alla Scuola vincitrice, per tanti motivi, uno tra i quali la partecipazione sempre attiva. Grazie all’ ATI per il lavoro attivo e quello svolto dietro le quinte e per le tematiche proposte sempre attuali. Con il prossimo anno si avvierà l’ultimo anno di questa amministrazione e spero vivamente di poter avere al mio fianco persone come voi tutti, che hanno voglia di fare la differenza».

Le scuole vincitrici hanno ricevuto come premio un assegno intestato alla scuola.